I fattori associati ad un buon coinvolgimento genitoriale nell’intervento DIRFloortime per i bambini con autismo

Autori:

Praphatthanakunwong, N., Kiatrungrit, K., Hongsanguansri, S., & Nopmaneejumruslers, K. (2018)

Traduzione italiana per DIRimè Italia: dott.ssa Giulia Campatelli, ICDL DIR204 DIR Expert provider & training leader

Puoi leggere l’articolo originale qui

Abstract

Introduzione

Il modello DIRFloortime è una delle terapie molto note per i disturbi dello spettro autistico il cui principio di fondo è la promozione dello sviluppo olistico dell’individuo e delle relazioni con i propri caregivers. Il coinvolgimento genitoriale nella terapia è un elemento essenziale e caratteristico del trattamento DIRFloortime e include diversi fattori. Identificare questi fattori e minimizzare gli elementi di ostacolo al coinvolgimento genitoriale sono obiettivi fondamentali affinché i bambini con autismo possano ricevere appieno i benefici del trattamento.

Scopo dello studio

Esaminare la correlazione tra fattori legati ai genitori, ai bambini e ai terapisti dei servizi che modulano la qualità del coinvolgimento genitoriale nell’intervento DIRFloortime.

Metodi

Il presente è uno studio cross-sectional sui genitori di bambini con autismo di età compresa dai 2 ai 12 anni.  I dati sono stati raccolti attraverso questionari per genitori e terapisti, attraverso il Patient Health Questionaire-9, il Clinical Global Impressions-Severity e la scala CARS (Childhood Autism Rating Scale). La qualità del coinvolgimento genitoriale nell’applicazione dell’intervento DIRFloortime è stata analizzata nel setting domiciliare. Infine, sono stati somministrati il Clinical Global Impressions-Improvement e le scale FEAS per la valutazione delle capacità Funzionali Emozionali dello sviluppo (FEDCs).

Risultati

Lo studio evidenzia le variabili che mediano la possibilità del genitore di coinvolgersi appieno nella terapia DIRFloortime: i genitori che si coinvolgono maggiormente tendono ad essere sposati, a basso reddito e ad avere maggiore conoscenza del modello DIRFloortime. Anche il grado di severità della diagnosi e la continuità del trattamento sono elementi correlati positivamente con un maggiore coinvolgimento genitoriale. Lo studio evidenzia, infine, come l’applicazione delle tecniche DIRFloortime per più di 1 ora al giorno, o il coinvolgimento genitoriale di alta qualità, correlano significativamente con i miglioramenti maggiori nello sviluppo del bambino.

Conclusioni

I fattori associati a genitori, a terapisti, bambini  e servizi mostrano correlazioni significative sul grado di coinvolgimento genitoriale nel trattamento DIRFloortime: in particolare, i bambini i cui genitori hanno un coinvolgimento maggiore nell’intervento mostrano miglioramenti evolutivi maggiori.