Corso online DIR201PREP

Preparati al meglio!

Vuoi avvicinarti al modello DIRFloortime e diventare Terapista?
Vuoi capire come osservare i segnali del bambino sulle sue capacità di autoregolazione, attenzione e comunicazione?

Scopri il Corso online DIR201PREP: 4 incontri online con due didatti supervisori (terapisti certificati ICDL DIR204) per approfondire gli aspetti teorici più importanti all’inizio della certificazione e per familiarizzare con la videoanalisi e la lettura dei segnali del bambino sul proprio profilo individuale.

Cos’è il corso DIR201 PREP

Il corso offre 4 incontri online, ciascuno di 2 ore, con due formatori DIRFloortime di DIRimè Italia (certificazione ICDL DIR204, DIR Expert & Training Leader) per la preparazione teorico-pratica al corso di certificazione DIR201. Il corso fornisce esercitazioni di videoanalisi guidataapprofondimento teorico e chiarimenti sugli aspetti specifici dell’osservazione e della valutazione delle prime 4  capacità evolutive del bambino e focus dettagliato sulle strategie di Floortime per il loro sostegno. Come sempre, nel contesto del confronto in gruppo tra professionisti di discipline diverse.

Cosa serve per partecipare

Basta esser soci 2020 e in possesso di Attestato ICDL DIR101 per iscriversi al corso. I formatori presenterà video per ciascuna capacità presentata e guiderà la videoanalisi e la discussione sulla griglie valutative FEDC e Floortime fornite da ICDL Institute e utilizzate ai corsi di certificazione.

Scarica il modulo di iscrizione e invialo a segreteria@dirime.com

Non sei ancora Socio? Compila il modulo tesseramento 2020 e invialo a segreteria@dirime.com

Le iscrizioni chiudono il 24 Aprile.

Il Corso DIR201 PREP non implica presentazione di casi clinici da parte dei partecipanti per cui non è valevole ai fini del monte ore di supervisione. Il superamento del Corso di Certificazione DIR201 resta vincolato al raggiungimento da parte del partecipante dei criteri formativi previsti da ICDL Institute e rispettati appieno da DIRimè Italia. 

 

 

 

Corso Introduttivo DIR101 Udine

Il Corso DIR101 arriva in Friuli!

Udine ci ospiterà l’11 e 12 Gennaio 2020 presso i locali di HattivaLab.

 

Il Corso è aperto a NPI, pediatri, TO, TNPEE, psicologi, educatori, logopedisti, tecnici della riabilitazione psichiatrica, pedagogisti, fisioterapisti, arteterapisti, insegnanti e operatori scolastici, studenti e Genitori.

Quote di iscrizione:

  • Professionisti: 250 euro (comprensivi di quota associativa come Socio DIRimè Italia 2020, 30 euro)
  • Studenti universitari (previo invio di documento di iscrizione corso di laurea universitario): 150 euro (comprensivi di quota associativa come Socio DIRimè Italia 2020, 30 euro)
  • Soci 2020 AITNE, AITO Sito, ANUPI e HattivaLab Cooperativa sociale: 206 euro (comprensivi di quota associativa come Socio DIRimè Italia 2020, 30 euro)
  • Gruppi di professionisti >6 unità (non cumulabile con le altre riduzioni): 206 euro (comprensivi di quota associativa come Socio DIRimè Italia 2020, 30 euro)
  • Genitori di bambini e ragazzi con disturbi del neurosviluppo: gratuito (previo tesseramento come Socio 2020, 30 euro)

Per gli enti e le associazioni le tariffe sono da intendersi IVA esclusa.

Le iscrizioni chiudono il 27 Dicembre 2019.

 

I moduli di iscrizione

Invia il modulo iscrizione DIR101 Udine compilato e firmato (pag. 1 e 2), unitamente al modulo di tesseramento Socio 2020 e alla copia del bonifico eseguito, a segreteria@dirime.com

L’iscrizione risulta valida alla recezione del pagamento mediante bonifico bancario a:

DIRimè Italia, Banca Intesa San Paolo

IBAN: IT77 V030 6909 6061 0000 0133 745

Causale: Corso DIR101 + *Nome e cognome del partecipante*

 

 

Webinar “Come supportare l’attenzione e l’apprendimento a scuola”

Siamo lieti di dare appuntamento agli insegnanti e agli operatori scolastici, sabato 23 Novembre alle 9:00 con il webinar online pensato per fornire strategie pratiche a supporto di una migliore regolazione comportamentale dei bambini e di una lettura del profilo individuale che possa tener conto di tutti quegli elementi che influenzano l’adattamento e l’apprendimento nell’ambiente scolastico.

Quota di iscrizione: 20 euro (previo tesseramento come Soci 2019 di 30 euro)

DIRimè Italia, Banca Prossima, IBAN: IT77 V030 6909 6061 0000 0133 745

Per diventare Socio 2019, compila il modulo associativo e invialo, unitamente alla ricevuta di pagamento a segreteria@dirime.com

Per iscrizioni: invia il tuo numero di tessera e la ricevuta di pagamento della quota di iscrizione a segreteria@dirime.com

 

 

Webinar insegnanti come supportare l'attenzione e l'autoregolazione a scuola

Certificazione CLASI nella Teoria dell’Integrazione Sensoriale J.Ayres, I modulo

I vantaggi per i Soci DIRimè

Il I modulo del corso di certificazione CLASI sulla Teoria di Integrazione Sensoriale di J.Ayres prevede la quota d’iscrizione agevolata per i Soci 2019 DIRimè.

Docente del corso, organizzato dall’associazione SENSiS, sarà la Prof. Roseann Schaaf, ricercatrice, docente, terapista e nome di spicco della Sensory Integration J.Ayres.

 

 

Webinar per operatori, Lo sviluppo visuospaziale

 

Webinar online per operatori, Lo sviluppo visuo-spaziale

Devid del Mauro, Optometrista e specialista in rieducazione visiva, visuo-percettiva, visuo-spaziale, visuo-motoria e Visual Training, presenterà i concetti fondamentali dello sviluppo visuo-spaziale nel bambino. Approfondiremo gli aspetti psicomotori e sensoriali legati alla processazione visiva per offrire strumenti agli operatori che lavorano con bambini con disturbi del neurosviluppo.

A chi è rivolto

TNPEE, Psicologi, Fisioterapisti, Terapisti Occupazionali, Educatori, Optometristi, Neuropsichiatri infantili.

Quote di partecipazione

Per operatori Soci DIRimè 2019: 20 euro

Per operatori esterni: 50 euro, comprensivi di quota di 30 euro come Socio 2019

Quando

Mercoledì 9 Ottobre, ore 21:30, piattaforma online ZOOM.

Il giorno precedente al webinar invieremo ai partecipanti il link per accedere alla piattaforma ZOOM. Assicurarsi di avere una connessione internet stabile, webcam e un paio di cuffie o auricolari.  

Come iscriversi

Scarica il modulo di iscrizione e invialo a segreteria@dirime.com unitamente alla ricevuta di pagamento.

 

Webinar gratuito per Genitori “I segni… aspettando le parole!”

Proseguono i webinar gratuiti per Genitori di DIRimè Italia!

Appuntamento mercoledì 2 ottobre alle 21:00 sulla piattaforma ZOOM con il webinar “I segni… aspettando le parole!”.

La logopedista, affiancata dalla nostra psicologa DIRFloortime, offrirà strumenti di osservazione e indicazioni per aiutare lo sviluppo socio-comunicativo dei bambini con neuro sviluppo non ancora verbali o con disturbi del linguaggio.  Per creare basi solide alle future parole, cogliendo i segni e l’intenzionalità del bambino.

Lo studio di Harvard sull’importanza della relazione per lo sviluppo

Un “ambiente relazionale” è cruciale per lo sviluppo dell’architettura del cervello del bambino su cui poggiano le basi per le capacità successive quali il rendimento accademico, la salute mentale e le abilità sociali. Ciononostante, sono in molti a non considerare l’importanza della relazione adulto-bambino per il benessere infantile.

 

Questo articolo del National Scientific Council on the Developing Child spiega come queste relazioni modellino lo sviluppo del bambino e identifica le modalità per rafforzare quelle strategie che hanno un impatto positivo sulla prima infanzia.

 

Cosa dice la ricerca evidence-base sullo sviluppo del bambino

L’importanza dell’interazione reciproca bambino-genitore

L’interazione reciproca, “a due vie”, tra neonato e genitore – in cui il bambino spontaneamente richiede l’interazione attraverso la vocalizzazione, il movimento delle manine e le espressioni facciali e a cui il genitore risponde con lo stesso tipo di vocalizzazioni e gesti – costruisce e rafforza l’architettura del cervello e crea una relazione in cui il bambino fa nuove esperienze e acquisisce nuove abilità.

L’importanza delle emozioni e della modulazione affettiva

Il calore e il supporto che l’adulto offre al bambino permettono lo sviluppo di importanti capacità nei bambini, incluse le competenze sociali più elaborate, la riduzione dei comportamenti problema e il potenziamento delle capacità di pensiero e ragionamento in età scolastica.

Le differenze individuali negli stili di interazione con i pari

I bambini hanno stili di interazione con i pari diversi tra loro: alcuni sono gregari, altri sono troppo timidi per potersi coinvolgere (nonostante lo vogliano invece), alcuni hanno bisogno di tempo di “riscaldamento” e altri ancora non sono interessati alla socialità. Tutte queste variazioni rientrano nella variabilità tipica ed è essenziale distinguere tra le cause potenziali, sia biologiche che ambientali, per cui un bambino può mostrare limitazioni e difficoltà nell’interazione con gli altri.

L’inserimento a scuola alla luce dello sviluppo socio-emozionale

Quando si pensa all’ambiente relazionale di un marino, l’idea di “esser in età” per la scuola non riguarda più soltanto l’accesso alla letto-scrittura e alla matematica. Dve necessariamente includere la valutazione della capacità di creare e mantenere relazioni positive con gli insegnanti, i pari e il profilo di sviluppo socio-emozionale del bambino alla luce delle capacità di cooperazione con l’altro.

L’importanza di seguire gli interessi spontanei e la motivazione interna del bambino

I progetti educativi precoci quindi devono indirizzarsi a coinvolgere i bambini in interazioni reciproche di apprendimento con insegnanti e pari basate sugli interessi spontanei del bambino e sulla sua motivazione interna spontanea, piuttosto che su un lavoro pre-accademico  basato su programmi dettati dall’adulto.

In conclusione, detto in parole semplici, i bambini imparano al meglio con modalità interattive e realazionali piuttosto che con modelli educativi focalizzati su istruzioni da seguire.

 

National Scientific Council on the Developing Child (2004). Young Children Develop in an Environment of Relationships: Working Paper No. 1. Retrieved from www.developingchild.harvard.edu.

Leggi lo studio originale qui.