Articoli Risorse Dirimè

Il Floortime: cos’è e cosa non è

Gennaio 2023

Dott.ssa Giulia Campatelli, Psicologa Psicoterapeuta, ICDL DIR204 DIR Expert Provider & Training Leader

Il Floortime è sia una vera e propria filosofia che una tecnica specifica del modello DIRFloortime® che racchiude modalità di interagire con l’altra persona con profondo rispetto per gli interessi spontanei e la libera iniziativa, supportando attivamente la regolazione, l’attenzione, il linguaggio e il pensiero e la processazione sensoriale e motoria. 

Nel Floortime, genitori e bambinə vengono aiutati a capirsi e creare relazioni emotive profonde, autentiche, naturali.

Il Floortime raccoglie sempre più interesse, grazie alle evidenze di neuroscienze e pedagogia e grazie alla crescente sensibilità emotiva verso lə bambinə. A volte però, ci imbattiamo in informazioni non corrette o banalizzanti e vorremmo aiutare a fare chiarezza.

Vediamo insieme i principi del Floortime: 

  • Segui l’iniziativa deə bambinə, la sua idea spontanea, i suoi tempi e adattati al suo stadio evolutivo (follow the lead, si dice in inglese)
  • Crea un’ambiente giocoso e piacevole
  • Rispetta il profilo individuale deə tuə bambinə (caratteristiche sensoriali, motorie, visuo-spaziali, emozionali e comunicative)
  • Sostieni il continuo scambio interattivo, non guidare, non dare ordini
  • Valorizza la tua comunicazione non verbale, il tuo corpo, la tua coloritura affettiva
  • Non saltare passaggi nella progressione degli stadi evolutivi, lascia che sia ə bambinə a guidarti nel capire cosa è adatto
  • Wait, watch, wonder: aspetta, osserva, poniti domande. Non correre a voler intervenire!
  • Sii autenticə!

Floortime: cosa NON è

Il Floortime raccoglie sempre più interesse, grazie alle evidenze di neuroscienze e pedagogia e grazie alla crescente sensibilità emotiva verso lə bambinə. A volte però, ci imbattiamo in informazioni non corrette o banalizzanti e vorremmo aiutare a fare chiarezza.

Il Floortime è tempo sul pavimento? No.

Per favorire attenzione e relazione con bambinə piccolə, stare a pavimento insieme a loro permette di adattarsi meglio al loro stadio evolutivo. Ma il Floortime con bambinə più grandi, adolescenti, adultə può avvenire a scuola, al parco, a tavola, mentre ci laviamo i denti, in una lezione online…

Lasciamo stare la traduzione letterale e vediamo insieme i falsi miti che a volte accompagnano il Floortime.

  • NON è “far fare al bambino tutto ciò che vuole”  avere in mente precisi obiettivi evolutivi e modalità relazionali
  • NON è animazione o intrattenimento. L’affettività piacevole e calda è la cornice imprescindibile di lavoro, non il fine.
  • NON è esclusione del genitore dalla sessione o dal piano di trattamento. Il modello DIRFloortime è una terapia centrata sulla persona e sulle relazioni per lei significative.
  • NON è esclusione della scuola o delle altre figure professionali che lavorano con la persona. L’ Operatorə DIRFloortime crea dialogo e collaborazione interdisciplinare con le altre figure professionali in un’ottica di condivisione degli obiettivi e delle strategie di intervento.
  • NON è improvvisazione sensori-motoria. Le teorie di riferimento DIRFloortime necessitano di accurato approfondimento e formazione. Nn basta giocare con la schiuma da barba o toccare consistenze diverse.
  • Non è una semplice “tecnica” inseribile all’intero di approcci completamente diversi. Il DIRFloortime sposa una prospettiva evolutivo-relazionale sulla persona, sul comportamento e sul rispetto del mondo interno della persona stessa incompatibili con la lettura del solo comportamento esterno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *